up!

26 ottobre 2009

Up! di Pete Docter e Bob Peterson

Up! è un film di pura grazia. I palloncini colorati che strappano da terra la casa di Carl, burbero settantenne col rassicurante volto di Spencer Tracy, per condurlo assieme al boyscout Russell fino alla Terra del Fuoco, sono il simbolo stesso della fantasia libera, ariosa, spensierata; il primo oggetto che un bambino ha tra le mani e sfida la forza di gravità, fisica e mentale, spingendolo a immaginare mondi possibili. Ciò che della Pixar non smette di meravigliare è come essa riesca a coniugare genio creativo e tecnica impeccabile con una gentilezza di sguardo che, senza mai perdere levità, diviene di prova in prova più profonda. Tutta la prima parte del film – dall’incontro in tenerissima età di Carl e Ellie, sua futura moglie, al loro matrimonio, dall’interezza della convivenza al dolore per la sterilità, dalla quotidiana complicità di un amore smisurato, alla malattia e alla morte della donna – annovera sequenze fra le più struggenti e poetiche della storia del cinema.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

inglourious basterds

14 ottobre 2009

Inglourious Basterds di Quentin Tarantino con Brad Pitt, Christoph Waltz, Eli Roth, Mélanie Laurent, Diane Kruger, Daniel Brühl, Til Schweiger, Michael Fassbender, B.J. Novak, Samm Levine, Mike Myers, Julie Dreyfus, August Diehl, Gedeon Burkhard, Richard Sammel

inglourious-basterdsInglourious Basterds è tra le più belle dichiarazioni d’amore fatte al cinema. Un autentico monumento al potere della settima arte, a cui il regista è totalmente soggiogato ma che, al tempo stesso, con profonda padronanza, riesce a dominare. Questo multiforme e magmatico fiume, sempre a rischio di tracimare, custodisce infatti nel suo alveo più di cent’anni di cinematografia mondiale – La corazzata Potëmkin e Sentieri selvaggi, Georg W. Pabst e Sergio Leone, L’ultimo metrò e Quella sporca dozzina, Leni Riefenstahl e Russ Meyer, L’armata Brancaleone e i B movies – presentandosi tuttavia come un ordigno (esplosivo) dalla meccanica perfetta: nessuna sbavatura, ritmo senza cedimenti, sequenze da antologia.

Leggi il seguito di questo post »